Elezioni Europee e Amministrative – 8 e 9 giugno 2024

Sabato 8 e domenica 9 giugno  2024 sono convocati i comizi per l’elezione dei membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia e del Sindaco e Consiglio Comunale. Per tutte le informazioni […]

Esplora contenuti correlati

Interventi di forestazione urbana e nuove piste ciclabili per una città sostenibile

21 Aprile 2023

Sono in tutto oltre 200 alberi di 15 specie diverse e un chilometro di pista ciclabile il risultato dei lavori iniziati a luglio 2022 e conclusi a marzo 2023 rientranti nel complesso progetto che ha come principali obiettivi quelli di ridurre l’inquinamento atmosferico, migliorare la qualità dell’aria e favorire la mobilità dolce.
La realizzazione dell’intervento nel suo insieme è stata possibile grazie alla fusione di due progetti, uno riguardante l’abbattimento delle emissioni climalteranti finanziato dalla Regione Toscana e che ha visto la realizzazione di un vero e proprio polmone verde all’interno della zona industriale, l’altro la realizzazione di un’infrastruttura ciclabile finanziata con risorse proprie dell’ente. L’importo complessivo dei lavori è di circa 450 mila euro di cui circa 120 mila finanziati dalla Regione Toscana sul “Bando per i progetti integrati per l’abbattimento delle emissioni climalternati in ambito urbano”.

Il primo ambizioso progetto riguarda la Forestazione Urbana.
Il nostro territorio, così come gran parte della piana toscana, ha subito negli ultimi sessanta anni una forte antropizzazione portando a un’elevata impermeabilizzazione dei suoli con la conseguente riduzione delle unità ecologiche.
Per questo i lavori si sono concentrati all’interno delle aree più urbanizzate del territorio nell’ottica di una compensazione puntuale di fonti emissive e con il rafforzamento della componente arborea. L’intervento ha riguardato la messa a dimora di alberi in tre zone distinte: via delle Querce Rosse ha visto la realizzazione di un’area a bosco urbano ad alto valore ambientale con la presenza di 182 alberi tra cui aceri campestri, aceri di monte, noccioli, frassini, noci bianchi e neri, lecci, roverelli e cipressi; in Via di Pelle i lavori hanno riguardato la demineralizzazione delle aree a parcheggio con la realizzazione di tre grande aiuole e la piantumazione di 18 alberi a filare tra carpini e liriodendri; in Via della Pesa gli interventi si sono concentrati sul prolungamento della barriera arborea esistente con la piantumazione di 4 alberi e la posa di una nuova siepe composta da 30 cornioli e 31 viburni.
La stima dei benefici in termini ambientali di questo progetto sono importanti: nel 2051 saranno 155 tonnelate di co2, 248 chili di azoto e 15 chili di pm10 risparmiato all’atmosfera.
“Gli alberi migliorano la qualità della vita delle persone, sono gli attrezzi che la natura ci ha messo a disposizione per contrastare l’impatto delle emissioni sulle città” – dichiara la Sindaca Giulia Deidda. E’ un progetto in cui io e tutta la mia giunta abbiamo creduto fin da subito e questo risultato ci rende davvero orgogliosi. Abbiamo lavorato con la voglia di immaginarci una Santa Croce più bella e più giusta anche per i prossimi trenta anni, ben oltre la scadenza del mandato elettorale, mettendo in campo azioni dalle ripercussioni positive in termini ambientali sopratutto per le future generazioni”

Il secondo progetto riguarda la realizzazione di una infrastruttura ciclabile.
La nuova pista ciclabile va a disegnare un percorso strategico, che integrando strade e parchi urbani doterà il nostro comune di una infrastruttura in più per permettere di raggiungere in sicurezza servizi importanti e punti strategici del nostro territorio, utilizzando una mobilità sostenibile. Il nuovo tratto di pista ciclabile interessa l’area ovest del Comune di Santa Croce sull’Arno e costituisce un anello tra via Copernico, viale di Vittorio e via Manzi.
L’estensione complessiva è pari a 1410 metri circa, di cui 500 metri in via Copernico, 590 metri in viale di Vittorio e 320 metri in via Manzi.
Nello specifico si possono identificare 3 sezioni tipologiche dell’opera: via Copernico, tratto compreso tra via Manzi e via di Ripa e tra via di Ripa ed intersezione rotatoria con viale Di Vittorio e via Sant’Andrea – pista ciclabile in sede propria, regolamentata a doppio senso di marcia, di larghezza pari a 2,50 metri, pavimentazione in conglomerato bituminoso alla stessa quota di percorrenza del traffico veicolare ma fisicamente separata da piccola aiuola di larghezza 70 cm tappezzata con essenze arbustive; viale Di Vittorio, tratto compreso tra l’intersezione rotatoria con via Sant’Andrea e via Copernico e via Manzi, via Manzi, tratto compreso tra viale Di Vittorio e via Marchesi pista ciclabile in sede propria, regolamentata a doppio senso di marcia e contigua al marciapiede, di larghezza pari a 2,50 metri, pavimentazione in conglomerato bituminoso alla stessa quota di percorrenza del traffico veicolare ma fisicamente separata da cordolo prefabbricato in calcestruzzo di larghezza 50 cm; via Manzi, tratto compreso tra via Marchesi e via Copernico tratto esterno alla carreggiata stradale adiacente alla rotatoria posta in intersezione tra via Copernico, viale Di Vittorio e via Sant’Andrea, di collegamento tra i tratti di pista ciclabile correnti lungo via Copernico e viale Di Vittorio, percorso pedonale e ciclabile disposti in affiancamento, con doppio senso di marcia per il percorso ciclabile e larghezza 2,50 metri. La pista è stata ottenuta realizzando l’ampliamento del marciapiede esistente con pavimentazione in masselli autobloccanti.
Con la nuova pista ciclabile si potrà percorrere quindi in tutta sicurezza una delle centralità urbane del nostro territorio in cui insistono luoghi strategici, come Villa Pacchiani, gli edifici scolastici, l’ufficio postale, il palazzetto dello sport, il bocciodromo, le sedi dei gruppi carnevaleschi, la Pubblica Assistenza.
“I lavori sulla rete ciclabile, così come quelli sulla forestazione, fanno parte di una visione complessiva avente al centro la qualità della vita dei nostri concittadini e di tutti coloro i quali si muovono sul nostro territorio” continua la Sindaca. “Il progetto ha messo in campo ingenti risorse che dimostrano quanto questa Amministrazione Comunale stia investendo in quello che a nostro avviso è un vero e proprio cambiamento culturale necessario, un cambiamento in cui i concetti di mobilità e sostenibilità ambientale non possono più essere visti come separati ma anzi diventano fattori inscindibili di spinta verso una nuova idea di futuro”.

Convegno: “La gestione dello spazio pubblico”
Per approfondire i temi che stanno alla base di questi importanti lavori l’Amministrazione Comunale di Santa Croce sull’Arno, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti della Provincia di Pisa e con il patrocinio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Pisa, organizza il seminario “La gestione dello spazio pubblico” che si svolgerà presso il Teatro Verdi di Santa Croce sull’Arno, Venerdì 21 aprile 2023 a partire dalle ore 15.00.
Il programma prevede, oltre alla partecipazione della Sindaca Giulia Deidda e della Presidente dell’Ordine Architetti Pisa architetta Patrizia Bongiovanni, interventi di professionisti del settore come l’Arch. Matteo Dondè e Leona Rossi, Presidente Fiab che approfondiranno temi relativi alla mobilità sostenibile e l’arch. Paolo Gandolfi che porterà l’esperienza di Reggio Emilia.
Per gli architetti la partecipazione al seminario da diritto a 3 crediti formativi.

Santa Croce sull’Arno, 19 aprile 2023
Fonte: Ufficio Comunicazione Comune di Santa Croce sull’Arno

Condividi: