Esercizio di voto per i cittadini dell’Unione europea residenti in Italia per le elezioni europee dell’8 e 9 giugno 2024. Il modello di domanda e le istruzioni. Presentazione entro l’11 marzo 2024

In occasione della prossima elezione del Parlamento europeo, fissata tra il 6 e il 9 giugno 2024, anche i cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea potranno votare in Italia per […]

Esplora contenuti correlati

Approvato il nuovo regolamento per il rilascio del certificato di idoneità alloggiativa. Finalmente case più sicure in Centro storico.

23 Febbraio 2023

Il Consiglio Comunale, di martedì 21 febbraio 2023, ha approvato il Regolamento per il rilascio del Certificato di idoneità alloggiativa, un documento con il quale, ai sensi del Decreto del Ministero della Sanità 5 luglio 1975, si dichiara l’idoneità di un alloggio ad ospitare un determinato numero di persone rispetto ai vani di cui l’alloggio è composto e la rispondenza dello stesso ai requisiti igienico sanitari.
Si tratta di un nuovo documento che definisce le modalità di rilascio delle certificazioni, comprese le indicazioni circa i soggetti che hanno titolo alla presentazione della richiesta, le modalità di presentazione, l’istruttoria, l’elenco della documentazione obbligatoria da allegare alla richiesta e i tempi di conclusione del procedimento.

La scelta di regolamentare le modalità per il rilascio del certificato di idoneità alloggiativa si pone l’obiettivo di integrare la verifica e il monitoraggio di tutta la certificazione necessaria a tale scopo. Fino ad oggi, per il rilascio dell’idoneità alloggiativa, il controllo si basava sulla mera rispondenza del numero degli occupanti rispetto ai vani di cui l’alloggio era composto, lasciando alle autocertificazioni tutta la parte relativa alla idoneità degli impianti e dei requisiti igienico sanitari.

Da oggi, con il nuovo Regolamento, si è scelto che le certificazioni riguardanti l’agibilità, l’idoneità degli impianti e altri requisiti igienico-sanitari prodotte dal proprietario o dall’affittuario, siano sottoscritte da tecnici abilitati.

Attraverso questo nuovo Regolamento, come sottolinea la Sindaca Giulia Deidda: “si realizza uno dei punti del programma di mandato, sottoposto alle cittadine ed ai cittadini alle ultime elezioni, che interessa in particolar modo il nostro Centro storico e soprattutto dota l’Amministrazione Comunale di un utile strumento con cui andare ad aumentare la sicurezza e garantire una maggiore qualità degli standard abitativi degli alloggi del nostro territorio”. E continua: “finalmente abbiamo approvato uno strumento che, aggiunto ad altri messi i campo in questi anni, promuove la messa in sicurezza delle tante case in affitto al fine di garantire livelli più alti di bellezza e vivibilità soprattutto del nostro Centro storico”.

Santa Croce sull’Arno, 22 Febbraio 2023
Fonte: Ufficio Comunicazione Comune di Santa Croce sull’Arno

Condividi: