Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni

Ha preso il via nel mese di ottobre 2018 il primo Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni per la misurazione delle principali caratteristiche socio-economiche della popolazione dimorante abitualmente in Italia. Per […]

Esplora contenuti correlati

A Staffoli dipinto il corrimano rainbow per i diritti LGBTQIA+

27 Ottobre 2022

Ieri martedì 25 ottobre, alle ore 17.00 a Staffoli, è stata inaugurata la nuova tinteggiatura del “Corrimano Rainbow” della scalinata esterna della Palestra Comunale, situata in via Milano, dipinta con i colori dell’arcobaleno per sensibilizzare la cittadinanza alla cultura del rispetto e dell’inclusione sociale.
Questa iniziativa, curata dall’Assessorato alla Pari Opportunità del Comune di Santa Croce sull’Arno, è stata realizzata in collaborazione con la Regione Toscana e con la Rete RE.A.DY, la rete italiana delle Regioni, Provincie Autonome ed Enti Locali impegnati per prevenire, contrastare e superare le discriminazioni per l’orientamento sessuale e l’identità di genere. Il “Corrimano Rainbow” fa parte di una serie di interventi legati al 17 maggio, giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia.
L’Amministrazione Comunale, sempre attenta a queste tematiche, ha realizzato negli anni varie iniziative quali l’esposizione dello striscione arcobaleno sul terrazzo del Palazzo Comunale, la realizzazione di uno scaffale tematico nella Biblioteca Comunale “Adrio Puccini”, la realizzazione di un corso di formazione sulle diversità LGBTQIA+ dedicato ai e alle dipendenti del Comune di Santa Croce sull’Arno per un’accoglienza inclusiva ed efficace, un progetto di lettura per affrontare la tematica del bullismo e del rispetto dell’altro, realizzato in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Santa Croce sull’Arno.

In occasione dell’inaugurazione, oltre alla Sindaca Giulia Deidda e all’Assessora Nada Braccini, era presente anche Alessandra Nardini, Assessora regionale con delega alle politiche di genere e una rappresentanza del Forum e delle associazioni Avis, Pubblica Assistenza e l’Associazione Culturale e Ricreativa di Staffoli.

“Questo corrimano dipinto con i colori arcobaleno appena inaugurato è un progetto importante – dichiara la Sindaca Giulia Deidda – che ha alla base un messaggio chiaro: il Comune di Santa Croce sull’Arno è contro l’odio, il pregiudizio e le discriminazioni, soprattutto quelle di genere. Il nostro intento è quello di lasciare segni diffusi sul territorio, che richiamino e sensibilizzino ogni giorno i cittadini e le cittadine a riflettere sull’importanza del rispetto nei confronti di tutte le persone.”
“Con queste azioni intendiamo accendere una luce sui diritti che, seppur tutelati dalla nostra Costituzione, non sempre, purtroppo, vengono rispettati, e vogliamo contrastare coloro che vorrebbero imporci restrizioni rispetto a scelte personali come ad esempio chi dover amare” conclude la Sindaca.

L’assessora al sociale Nada Braccini ha sottolineato come: “La realizzazione del Corrimano Rainbow si collochi in diretta continuità con quanto già fatto con la precedente Panchina Rainbow inaugurata il 22 giugno 2021” e, continua ancora Braccini, “intenda sottolineare una volta di più come il rispetto per la diversità in tutte le sue forme e manifestazioni, sia un impegno che l’Amministrazione Comunale di Santa Croce sull’Arno rinnova e mantiene vivo durante tutto l’arco dell’anno”.

“Voglio ringraziare l’Amministrazione Comunale di Santa Croce sull’Arno per il costante impegno contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, un impegno che credo sia un preciso dovere per le istituzioni, a tutti i livelli” – dichiara l’Assessora regionale Alessandra Nardini. “Come Regione Toscana siamo orgogliosi di esserci dotati, da anni, di una legge regionale in materia, di essere tra i fondatori della Rete Re.a.dy, e di sostenere le Pubbliche Amministrazioni toscane aderenti. Vogliamo una Toscana che sia sempre più terra di diritti, dove ogni persona possa sentirsi libera di essere ciò che è e di amare chi ama. Lavoriamo per destrutturare gli stereotipi di genere e per contrastare discriminazioni e disuguaglianze, promuovendo la cultura del rispetto, della parità e l’educazione alle differenze a partire dalle giovani generazioni”.

Santa Croce sull’Arno, 26 Ottobre 2022
Fonte: Ufficio Comunicazione Comune di Santa Croce sull’Arno

Condividi: