Elezioni Politiche 25 settembre 2022

Con decreto n. 97 del Presidente della Repubblica del 21 luglio 2022, sono stati convocati i comizi per le elezioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica per […]

Esplora contenuti correlati

Santa Croce sull’Arno e il Valdarno inferiore in zona rossa

10 Aprile 2021

Come stabilito dal Presidente della Regione Toscana, il Comune di Santa Croce sull’Arno da lunedì 12 aprile sarà in zona rossa mentre la Regione Toscana sarà in zona arancione.

Ecco di seguito le misure valide per i territori in zona rossa:

SPOSTAMENTI
È vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori in zona rossa salvo che per motivi di lavoro, studio, salute e situazioni di necessità.
È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

SCUOLA
Riaprono in presenza i nidi, la scuola dell’infanzia, la scuola primarie e le classi prime della scuola secondarie di primo grado.
La didattica per le classi seconde e terze della scuola secondaria di primo grado e delle scuole secondarie di secondo grado si svolge esclusivamente con modalità a distanza.
I Presidenti delle Regioni non potranno emanare ordinanze più restrittive, se non in casi di eccezionale e straordinaria necessità dovuta alla presenza di focolai o al rischio elevato di diffusione del virus e delle sue varianti.

ATTIVITÀ MOTORIA E SPORTIVA
E’ consentita l’attività motoria individuale svolta all’aperto in prossimità della propria abitazione nel rispetto della distanza di almeno un metro e con obbligo della mascherina.

È consentita l’attività sportiva esclusivamente all’aperto e in forma individuale.

Tutte le attività sportive e motorie, anche se svolte nei centri sportivi all’aperto, sono sospese, salvo quelle riconosciute di interesse nazionale dal CONI e dal CIP.

MUSEI, MOSTRE, ALTRI LUOGHI DELLA CULTURA E SPETTACOLI
Musei, mostre, cinema e teatri sono chiusi al pubblico.
Biblioteche ed archivi sono aperti, i servizi sono disponibili solo su prenotazione.

ATTIVITÀ COMMERCIALI E SERVIZI ALLA PERSONA
Sono sospese le attività commerciali al dettaglio ad eccezione delle attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità, restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie.
Sono chiusi i mercati salvo le attività di vendita di generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici.
Sono sospesi i servizi alla persona quali parrucchieri, barbieri e centri estetici, restano aperte le lavanderie.

RISTORAZIONE
Resta sospesa l’ attività dei servizi di ristorazione (bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie)
E’ sempre consentita la consegna a domicilio, nonché fino alle ore 22.00 la ristorazione con asporto.
Gli esercizi che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dal codice ATECO 56.30 (bar ed esercizi simili senza cucina) l’asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18.00.

È vietato il consumo sul posto o nelle adiacenze delle attività.

Allegati

File Dimensione del file
pdf doc principale_ordinanza_del_presidente_n.44_del_10-04-2021 192 KB
Condividi: