Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni

Ha preso il via nel mese di ottobre 2018 il primo Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni per la misurazione delle principali caratteristiche socio-economiche della popolazione dimorante abitualmente in Italia. Per […]

Esplora contenuti correlati

Le Biblioteche della rete REA.NET presentano l’ultimo appuntamento della rassegna Futura. Scrittori in rete

30 Novembre 2022

Matteo Bussola – Il rosmarino non capisce l’inverno
Mercoledì 30 novembre 2022 ore 21.00
Biblioteca Comunale “Adrio Puccini” – Saletta Vallini
Largo Delio Nazzi, 56029 SANTA CROCE SULL’ARNO (PI)

Futura. Scrittori in rete è una rassegna letteraria organizzata in collaborazione con le Biblioteche della rete REA.NET (Capraia e Limite, Castelfiorentino, Castelfranco di Sotto, Cerreto Guidi, Certaldo, Empoli, Fucecchio, Gambassi Terme, Montaione, Montelupo Fiorentino, Montespertoli, Santa Croce sull’Arno, Vinci).
A partire da ottobre la rassegna ha presentato scrittrici e scrittori di fama nazionale e internazionale, in un circuito rinnovato per raccontare la contemporaneità in modo interdisciplinare, attraverso nuove proposte e novità editoriali.
La rassegna ha affrontato grandi temi di attualità attraverso percorsi di conoscenza e di arricchimento personale, nei quali si intrecciano cultura, arte e storia con diversi generi letterari e linguaggi artistici, verso un futuro più sostenibile e responsabile. Incontri pensati e organizzati per incuriosire, emozionare e coinvolgere anche i giovani lettori e le giovani lettrici.
Una donna sola che in tarda età scopre l’amore. Una figlia che lotta per riuscire a perdonare sua madre. Una ragazza che invece non vuole figli, perché non sopporterebbe il loro dolore. Una vedova che scrive al marito. Una sedicenne che si innamora della sua amica del cuore. Un’anziana che confida alla badante un terribile segreto. Sono queste le protagoniste de “Il rosmarino non capisce l’inverno”, persone comuni che potrebbero essere le nostre vicine di casa, le nostre colleghe, nostra sorella, nostra figlia, potremmo essere noi. Fragili e forti, docili e crudeli, inquiete e felici, amano e odiano quasi sempre con tutte se stesse, perché considerano l’amore l’occasione decisiva. Cadono, come tutti, eppure resistono, come il rosmarino del romanzo quando sfida il gelo dell’inverno che tenta di abbatterlo, e rinasce in primavera nonostante le cicatrici.
«Ho deciso di scrivere di donne perché non sono una donna. Perché ho la sensazione di conoscerle sempre poco, anche se vivo con quattro di loro. E perché è più utile scrivere di ciò che vuoi conoscere meglio, invece di ciò che credi di conoscere già» – Matteo Bussola.
Matteo Bussola è nato a Verona nel 1971. Ha conseguito la laurea in architettura a Venezia ma poi ha preferito dedicarsi alla carriera di fumettista. Lavora con diverse case editrici di fumetti, italiane e straniere: con Eura Editoriale (oggi Aurea), Star Comics, con le case editrici francesi Soleil e Humanoides Associés. Nel 2011, insieme a Paola Barbato, crea il web-comic “Davvero”, poi pubblicato sotto il marchio Star Comics. Nel 2012 inizia a collaborare con Sergio Bonelli Editore, entrando a far parte dello staff di disegnatori della serie Adam Wild. Tiene una rubrica settimanale su “Robinson” dal titolo Storie alla finestra, e conduce con Federico Taddia un programma settimanale su Radio 24, I padrieterni, sul ruolo dei nuovi padri.
Vive a Verona con la compagna, tre figlie e due cani.
Il suo primo libro, Notti in bianco, baci a colazione è pubblicato da Einaudi (2016). Altri libri pubblicati con Einaudi sono: Sono Puri i loro sogni. Lettera a noi genitori sulla scuola (2017), La vita fino a te (2018), L’invenzione di noi due (2020) e Il tempo di tornare a casa (2021). Nel 2021 ha pubblicato il libro per ragazzi Viola e il Blu (Salani).

INFO: tel. 0571 30642 – 389850 mail biblioteca@comune.santacroce.pi.it
http://www.lanottoladiminerva.it

Santa Croce sull’Arno, 29 novembre 2022
Fonte: Ufficio Comunicazione Comune di Santa Croce sull’Arno

Condividi: