Esplora contenuti correlati

Il Comune di Santa Croce sull’Arno aderisce all’iniziativa di Anci contro il caro-bollette

10 Febbraio 2022

Questa sera, giovedì 10 febbraio 2022, alle ore 20.00, le luci del Teatro comunale Verdi si spengono: un segnale di protesta istituzionale proposto e promosso da Anci, Associazione Nazionale Comuni Italiani, per evidenziare l’urgenza di un intervento statale per contrastare il caro-bollette che sta colpendo Enti locali e cittadinanza.
“I rincari sulle forniture del gas metano e dell’energia elettrica sono evidenti a tutte e tutti i cittadini”, dichiara Giulia Deidda, sindaca di Santa Croce sull’Arno. “Per avere un’idea delle conseguenze di questi aumenti sulle spese del Comune, abbiamo fatto un controllo. Spendiamo di gas metano circa l’80% in più, quindi un po’ meno del doppio, e di energia elettrica circa cinque volte in più. Questi sono costi che l’Amministrazione sosterrà, ma non senza conseguenze.”
Ecco il dettaglio degli importi da pagare per quanto riguarda la fornitura del gas per alcuni edifici pubblici.
Per il riscaldamento il Palazzo Comunale aveva speso, a novembre, circa 1.200 euro. A dicembre quasi 2.000 euro.
La scuola Copernico a novembre ha speso circa 1.700 euro. A dicembre 2.800 euro.
La RSA Meacci a novembre ha speso circa 1.350 euro. A dicembre 2.750.
Di seguito, invece, gli aumenti registrati per l’energia elettrica: in F1 (‪dal lunedì al venerdì‬, dalle 8.00 alle 19.00) 1Kw/h costava nel 2021 0,055 euro. Nel 2022 il costo quintuplica e va a 0,26 euro.
In F2 (‪dal lunedì al venerdì‬, dalle 7.00 alle 8.00 e ‪dalle 19.00 alle 23.00‬, ma anche il ‪sabato dalle 7.00 alle 23.00‬) 1Kw/h nel 2021 costava 0.06 euro. Nel 2022 costa 0.25 euro.
Conclude Deidda: “Mi auguro che riusciremo a garantire lo svolgimento dei servizi nonostante questa situazione non prometta niente di buono. Ho letto che il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha annunciato un intervento per equilibrare questa situazione. Spero che sarà un intervento efficace e rapido, perché sia le famiglie che gli Enti locali ne hanno molto bisogno”.

Santa Croce sull’Arno, 10 Febbraio 2022
Fonte: Ufficio Comunicazione Comune di Santa Croce sull’Arno

Condividi: