Toscana in zona rossa da domenica 15 novembre 2020

Pubblicato il: 14 Novembre 2020 News

La Toscana passa in zona rossa da domani, domenica 15 novembre 2020

Il ministro della Salute ha firmato un'ordinanza che colloca la Regione Toscana in zona rossa a partire da domani, domenica 15 novembre 2020. Ecco le principali novità.

SPOSTAMENTI
È vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dalla Toscana.
È vietato ogni spostamento, sia nello stesso comune che verso comuni limitrofi (inclusi quelli dell’area gialla o arancione), ad eccezione degli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità (per esempio l’acquisto di beni necessari) o motivi di salute.
Sono consentiti gli spostamenti strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza, se prevista.
È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

COMMERCIO
Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità (si rimanda per questo all'allegato 23) sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali.
Consentita la vendita con consegna a domicilio, a patto che vengano rispettate tutte le precauzioni anticovid.

MERCATI
Nei mercati è consentita solo la vendita di soli generi alimentari.

BAR E RISTORANTI
Sono sospese le attività di ristorazione.
Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio e fino alle 22.00 la ristorazione con asporto.

SPORT
Sono vietate le attività sportive anche svolte nei centri sportivi all’aperto.

SCUOLA
Rimangono in presenza la scuola dell’infanzia, la scuola primaria, i servizi educativi per l’infanzia e il primo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado.
Le altre attività didattiche, cioè le seconde e le terze medie e scuole superiori si svolgono in modalità a distanza.

SERVIZI ALLA PERSONA
Sono sospese le attività inerenti alla persona, tranne quelle individuate nell’allegato 24 (lavanderie, lavanderie industriali, servizi di pompe funebri e attività connesse, servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere).

LAVORO
I datori di lavoro pubblico limitano la presenza del personale nei luoghi di lavoro per assicurare esclusivamente le attività indifferibili e che richiedono necessariamente tale presenza.

Si invita, per una maggiore comprensione, a visitare i seguenti link:

  • Dpcm del 3 novembre 2020 e allegati: http://www.governo.it/node/15617
  • Faq sul sito del Governo: http://www.governo.it/it/articolo/domande-frequenti-sulle-misure-adottate-dal-governo/15638

© 2015 Comune di Santa Croce Sull'Arno - Centralino: 0571 38991 | Fax: 0571 30898 | Email: comune.santacroce@postacert.toscana.it