Esplora contenuti correlati

Residenza in tempo reale

ISCRIZIONE ANAGRAFICA/CAMBIO ABITAZIONE/EMIGRAZIONE ALL’ESTERO

Dal 9 maggio 2012 è in vigore la nuova disciplina di cui all’art. 5 del D.L. 5/2012, convertito in legge 4.4.2012, n. 35 che introduce il “cambio di residenza in tempo reale”. I cittadini possono presentare tutte le dichiarazioni anagrafiche (trasferimento di residenza da altro Comune o dall’estero, cambio di abitazione nell’ambito del Comune di Santa Croce sull’Arno, costituzione di nuova famiglia o di nuova convivenza oppure variazioni intervenute nella composizione della famiglia o della convivenza, trasferimento di residenza all’estero) tramite una delle seguenti modalità:

  • pec a: comune.santacroce@postacert.toscana.it
  • via telematica all’ indirizzo e-mail: anagrafe@comune.santacroce.pi.it
  • raccomandata a: Comune di Santa Croce sull’Arno – Ufficio Anagrafe, Piazza del Popolo 8 56029 Santa Croce sull’Arno (PI)
  • presentazione della modulistica compilata all’ufficio protocollo

La trasmissione per via telematica è consentita ad una delle seguenti condizioni:

  • a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  • b) che l’autore sia identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
  • c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente.
  • d) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa del richiedente sia acquisita mediante scanner e trasmessa tramite posta elettronica semplice.

In caso di dichiarazioni non rispondenti al vero, il dichiarante decade dai benefici conseguiti ed è punito ai sensi del Codice Penale e delle leggi speciali in materia.

Modulistica

Il modello di ”dichiarazione di residenza” da utilizzare è disponibile tra la modulistica presente in questa pagina, sul sito del Ministero dell’Interno ed anche presso l’Ufficio Anagrafe.

Il modulo dovrà essere sottoscritto dal dichiarante e dalle altre persone maggiorenni che trasferiscono la residenza con allegato, per ciascuno, copia del documento di identità. Il richiedente compila per sé e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela.

All’interno del modulo ministeriale è obbligatorio dichiarare anche gli autoveicoli e ciclomotori posseduti oltre la numero della patente ai fini dell’aggiornamento dei relativi documenti.

Si ricorda che prima di presentare la dichiarazione di residenza, in caso di nuova costruzione, apertura di nuovo accesso, mancanza di mattonella ed in ogni caso di incertezza sulla numerazione civica, è necessario richiedere informazioni sull’attribuzione del numero civico all’ufficio di Toponomastica del Comune (tel. 0571 389921 – anagrafe@comune.santacroce.pi.it). Il modulo è scaricabile nella sezione modulistica.

Se l’abitazione in cui ci si è trasferiti è già abitata da altre persone, la dichiarazione di residenza deve essere firmata anche da chi già occupa l’abitazione.

Il cittadino proveniente da uno stato estero, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di parentela con altri componenti della famiglia, deve allegare la relativa documentazione, in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti.
Il cittadino di Stato non appartenente all’Unione Europea ed il cittadino di Stato appartenente all’Unione Europea deve allegare anche la documentazione relativa al regolare soggiorno.

A seguito dell’iscrizione anagrafica o della registrazione del cambiamento di abitazione l’ufficio Anagrafe provvede ad accertare la sussistenza dei requisiti previsti. A partire dal 9 maggio 2012 gli accertamenti sui requisiti della residenza, e quindi anche i sopralluoghi da parte della Polizia Municipale, non sono più preventivi ma successivi rispetto all’iscrizione anagrafica.

Nuove norme in materia di occupazione abusiva di alloggi
La legge 23.05.2014 n. 80 prescrive che chiunque occupa abusivamente un immobile non può chiedere la residenza né l’allacciamento a pubblici servizi in relazione all’immobile medesimo, prevedendo anche la nullità degli effetti degli atti emessi in violazione di tale divieto.

Il titolo di occupazione dell’alloggio deve essere dimostrato al momento della richiesta di cambio di iscrizione anagrafica o di cambio di abitazione da:

  • proprietario
  • locatario con contratto registrato
  • locatario di immobile di edilizia residenziale pubblica
  • usufruttuario
  • comodatario con atto registrato
  • titolare di altro titolo di occupazione

tramite la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà contenuta nel modulo di richiesta di residenza/cambio abitazione.
Si consiglia, per agevolare la verifica sulla legittimità dell’occupazione dell’immobile e la correttezza dei dati catastali dichiarati, di produrre il contratto registrato presso l’agenzia dell’entrata attestante la proprietà o il regolare possesso o detenzione dell’unità abitativa.

Le persone che non sono in possesso di un documento che dimostri la titolarita’ all’occupazione dell’alloggio:

  • familiare o convivente del proprietario o del locatario
  • comodatario con atto non registrato.

Devono presentare, quale titolo, la dichiarazione di assenso del proprietario (modulo scaricabile dalla modulistica).

Con la presentazione della domanda di residenza è necessario compilare anche i modelli relativi alla Tassa Rifiuti (di cui al link https://www.sepi-pisa.it/comune_santa_croce/tari_santacroce) e all’obbligo scolastico/formativo nel caso la nuova iscrizione riguardi anche minori da 6 fino a 18 anni.

Si ricorda che i cittadini U.E. maggiorenni (che hanno più di 18 anni) possono compilare anche la richiesta di iscrizione nelle liste elettorali per l’Elezione del Sindaco e per le Elezioni Europee.

CANCELLAZIONI PER L’ESTERO

Il richiedente cittadino italiano, che intende trasferire la residenza all’estero, può dichiarare il trasferimento di residenza all’estero direttamente al Consolato, oppure, prima di espatriare, può rendere tale dichiarazione al Comune italiano di residenza, utilizzando il presente modello. In tal caso, il cittadino ha l’obbligo di recarsi comunque entro 90 giorni dall’arrivo all’estero al Consolato di competenza per rendere la dichiarazione di espatrio. Il Consolato invierà al Comune di provenienza il modello ministeriale per la richiesta di iscrizione all’Aire (anagrafe degli italiani residenti all’estero). La cancellazione dal registro della popolazione residente (Apr) e l’iscrizione all’Aire, in tal caso, decorrono dalla data in cui l’interessato ha reso la dichiarazione di espatrio al comune e saranno effettuate entro due giorni dal ricevimento del modello consolare.

Se entro un anno il Comune non riceve dal Consolato la richiesta di iscrizione all’Aire, sarà avviato il procedimento di cancellazione del richiedente per irreperibilità.
Se invece la richiesta di iscrizione all’Aire viene presentata direttamente al Consolato, come consentito dalla vigente normativa, questa comporterà l’automatica cancellazione dal registro della popolazione residente.

La cancellazione dall’Apr e l’iscrizione Aire saranno effettuate dal Comune entro due giorni dal ricevimento del modello consolare (Cons 01) e con decorrenza dalla data del ricevimento del modello stesso.

Il cittadino NON italiano che si trasferisce all’estero ha l’obbligo di rendere la dichiarazione prima dell’espatrio, o in alternativa la dichiarazione può essere resa da un componente della famiglia utilizzando il relativo modulo nella sezione modulistica.

Ufficio di riferimento: Anagrafe

Telefono 0571 389984
Fax 0571 30898
Indirizzo ufficio Piazza del Popolo, 8 56029 Santa Croce sull'Arno (PI) - Piano Terra
Email anagrafe@comune.santacroce.pi.it
Orario

Dal lunedì al venerdì: ore 9.00 - 13.30
Martedì e giovedì: ore 15.00 - 17.30

RESPONSABILE GABRIELLA RICCI

ADDETTO: NICOLA BIANCHI

ADDETTO: CARLA MARTINI

ADDETTO: MARCO PADOVANI

ADDETTO: ANDREA BRANZI

Vai alla pagina dell'ufficio

Condividi: