TORNA ALLA VERSIONE GRAFICA

COMUNE DI SANTA CROCE


lòdfgLorem ipsum dolor sit amet Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Vivamus tincidunt. Curabitur orci. Donec in diam at tellus vestibulum blandit. In a est at arcu malesuada venenatis. Pellentesque mattis felis a ipsum. Nam vel felis non dui vestibulum egestas. Donec nec ipsum. Vivamus luctus dui id leo. Nulla facilisi. Proin eu est. Etiam vulputate aliquam lacus. Vestibulum nec tortor. Integer neque nunc, venenatis quis, laoreet in, tincidunt sed, lorem. Pellentesque mattis felis a ipsum. Nam vel felis non dui vestibulum egestas. Donec nec ipsum. Vivamus

CONTENUTI

Comune di Santa Croce

Comunicato stampa: per la regolarizzazione di colf e badanti è possibile rivolgersi anche al Comune oltre che ai Punti Informativi per Stranieri del Valdarno Inferiore



Comunicato stampa
Per la regolarizzazione di colf e badanti possibile rivolgersi anche al Comune oltre che ai Punti Informativi per Stranieri del Valdarno Inferiore

A partire dalla prossima settimana, i residenti nel Comune di Santa Croce sull'Arno interessati a regolarizzare cittadini stranieri non in regola con il permesso di soggiorno (clandestini) che alla data del 30 giugno scorso erano occupati alle loro dipendenze da almeno 3 mesi come colf e badanti, potranno rivolgersi, oltre che ai patronati, alle associazioni di categoria, ai consulenti del lavoro abilitati ed ai Punti Informativi per Stranieri del Valdarno Inferiore, anche agli uffici del Comune.
Sulla base del protocollo d'intesa tra i Ministeri dell'Interno e del Welfare e l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) firmato a tal fine lunedì scorso, l'Amministrazione Comunale di Santa Croce sull'Arno ha richiesto le credenziali di accesso al programma ministeriale per poter procedere alla compilazione e all'invio telematico delle dichiarazioni di regolarizzazione.
Per effettuare la regolarizzazione, gli interessati potranno quindi rivolgersi anche all'Ufficio Anagrafe (posto in Corso Mazzini, 68) oppure alla Segreteria del Sindaco (posta al primo piano del palazzo comunale) tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,30 alle ore 13,45, e nei giorni di martedì e giovedì, anche al pomeriggio, dalle ore 15 alle 17,30.

I documenti da esibire sono i seguenti:
- documento d'identità del datore di lavoro;
- passaporto del lavoratore (o documento equipollente)
- ricevuta dell'avvenuto pagamento, alla Posta o presso una Banca tramite l'apposito mod. F24, del contributo forfetario di ¬ 500,00;
- marca da bollo telematica di ¬ 14,62
Dovranno essere inoltre dichiarati la tipologia di lavoro prestato, se di tipo domestico (colf) o riguardante l'assistenza di persone non autosufficienti (badanti), il tipo di inquadramento, l'orario settimanale di lavoro e la sistemazione abitativa del lavoratore straniero (se autonoma o nella stessa abitazione del datore di lavoro o dell'assistito).
Si ricorda infine che:
- per la regolarizzazione delle colf è necessario che il datore di lavoro abbia avuto nel 2008 un reddito imponibile lordo risultante da dichiarazione dei redditi non inferiore a ¬ 20.000,00 o a ¬ 25.000,00 qualora i percettori di reddito all'interno del nucleo familiare siano più di uno.
- per la regolarizzazione delle badanti è invece necessario che la condizione di non autosufficienza dell'assistito risulti attestata da apposita certificazione medica.
Al momento di presentazione della richiesta di regolarizzazione queste entrambe due condizioni dovranno essere semplicemente dichiarate, mentre sarà necessario dimostrarle (con esibizione della dichiarazione dei redditi o del certificato medico) quando le parti saranno chiamate allo sportello unico per l'immigrazione della Prefettura per firmare il contratto di soggiorno, ovvero l'atto con cui verrà regolarizzata, con effetto retroattivo, sia la permanenza in Italia del cittadino straniero sia la sua posizione lavorativa (e quindi anche assicurativa e previdenziale).

IL SINDACO
(Osvaldo Ciaponi)

Santa Croce sull'Arno, 2 settembre 2009



 

Altre News