TORNA ALLA VERSIONE GRAFICA

COMUNE DI SANTA CROCE


lòdfgLorem ipsum dolor sit amet Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Vivamus tincidunt. Curabitur orci. Donec in diam at tellus vestibulum blandit. In a est at arcu malesuada venenatis. Pellentesque mattis felis a ipsum. Nam vel felis non dui vestibulum egestas. Donec nec ipsum. Vivamus luctus dui id leo. Nulla facilisi. Proin eu est. Etiam vulputate aliquam lacus. Vestibulum nec tortor. Integer neque nunc, venenatis quis, laoreet in, tincidunt sed, lorem. Pellentesque mattis felis a ipsum. Nam vel felis non dui vestibulum egestas. Donec nec ipsum. Vivamus

CONTENUTI

Comune di Santa Croce

Attivazione raccolta rifiuti "Porta a porta"



Comunicato stampa

Attivazione RACCOLTA RIFIUTI "PORTA A PORTA"

Partirà nel mese di ottobre il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti "PORTA A PORTA" esteso a tutto il territorio Comunale.
La decisione presa dalla Giunta Comunale, che sta lavorando da molti mesi sulla fattibilità sia economica che organizzativa, scaturisce da un insieme di considerazioni.
Sicuramente alla base c'è l'esigenza di trovare soluzioni e politiche sempre più adeguate e migliorative rispetto alla tematica dei rifiuti e quindi rispetto anche alla qualità della vita del nostro territorio.
L'esigenza di ricorrere sempre meno a smaltimento tramite discariche, e le normative sempre più stringenti in materia (obiettivo 65% nel 2012) ci obbligano a potenziare sempre di più la raccolta differenziata che già viene effettuata sul nostro territorio. La raccolta rifiuti "porta a porta " contribuirà a migliorare notevolmente la quantità di rifiuti differenziati, oltre la loro qualità, portando quindi ad una progressiva diminuzione dei rifiuti conferiti in discarica. Inoltre, come è stato osservato in tutti i comuni dove è già attivo questo servizio, il sistema di raccolta porta a porta, determinerà una importante diminuzione dei rifiuti urbani complessivamente prodotti, e quindi il raggiungimento dell'obbiettivo più importante e a nostro avviso prioritario: dobbiamo iniziare a considerare i rifiuti che produciamo, che sono per la gran parte recuperabili e riutilizzabili, come risorsa effettiva e quindi che consente uno spreco minore delle materie prime disponibili.

L'attivazione dei rifiuti porta a porta sarà determinante anche per quel che riguarda il decoro del nostro territorio. Con la scomparsa dalle nostre strade delle postazioni di cassonetti stradali e quindi del conseguente abbandono dei rifiuti, che oggi per noi sta diventando insopportabile, ne beneficerà sicuramente l'immagine del nostro tessuto urbano.

Sarà anche un grande momento di crescita e di responsabilizzazione per l'intera comunità: ogni cittadino si farà inevitabilmente parte attiva sulla corretta differenziazione e prenderà parte ad un processo più ampio e più complesso che è la gestione dei rifiuti.

Nello specifico, il servizio di raccolta "porta a porta" che riguarderà sia le utenze domestiche che quelle non domestiche, andrà ad interessare le seguenti tipologie di rifiuti: l'organico, il multimateriale, la carta e i rifiuti indifferenziati.
Il servizio verrà organizzato con una cadenza dei ritiri che si ripeterà su base settimanale: il ritiro dell'organico verrà effettuato con una frequenza di raccolta di due volte a settimana, per quanto riguarda invece il ritiro della carta, del multimateriale e del rifiuto indifferenziato ("residuo secco"), con la frequenza di una volta a settimana.
In particolare, l'attivazione del servizio di raccolta "porta a porta" sarà l'occasione per introdurre un'importante innovazione per quanto riguarda la raccolta del multimateriale: in accordo peraltro con quello che richiede la normativa, che indica in via preferenziale le raccolte monomateriale, la raccolta "porta a porta" interesserà solamente il multimateriale cosiddetto "leggero", cioè costituito dal multimateriale che già oggi conferiamo alle campane ad eccezione del vetro (quindi imballaggi in plastica, tetrapak, lattine, barattoli in alluminio e acciaio). Per la raccolta differenziata del vetro (e solo del vetro!) continueranno invece ad essere utilizzate le attuali campane distribuite sul territorio, gli unici contenitori stradali che in un certo senso sopravvivranno al cambiamento.
Sarà previsto infine anche un servizio specifico di raccolta "personalizzata", a maggior frequenza (ritiri previsti fino a tre volte a settimana), di particolari tipologie rifiuti, es. pannoloni: si tratta di un servizio supplementare, rivolto solamente a quelle utenze domestiche che ne avranno l'esigenza (es. nuclei familiari con neonati e/o anziani) e che ne faranno specifica richiesta.

Ai fini dell'attivazione del servizio di raccolta "porta a porta" sarà necessario dotare tutte le utenze interessate dal servizio (utenze domestiche e non domestiche) di adeguati contenitori (rispettivamente, mastelli e bidoncini carrellati): da questo punto di vista, particolare importanza sarà rivestita anche dalla delicata fase di distribuzione, per la quale l'Amministrazione Comunale ha pensato di attivare e coinvolgere le Associazioni presenti sul territorio.

Si sottolinea l'importanza che, ai fine del buon funzionamento del servizio, avrà la stazione ecologica, dove i cittadini potranno recarsi per il conferimento di tutte altre tipologie di rifiuti prodotti non interessati dal porta a porta.

E' evidente come per un servizio di questo tipo che si svolgerà in maniera capillare su tutto il territorio, casa per casa, i costi connessi alla raccolta saranno superiori. In particolare nella fase di attivazione peseranno i costi dei contenitori per le famiglie, che comunque rimarrà una spesa una tantum che non verrà sostenuta negli anni successivi.
A fronte degli aumenti della raccolta ci aspettiamo di trovare delle economie e dei risparmi sui costi di smaltimento: meno rifiuti complessivi da dover inviare a smaltimento in discarica, maggiore differenziazione dei rifiuti e quindi con una ripercussione positiva sull'ecotassa .

L'attivazione di questo servizio sarà anche l'occasione per l'Amministrazione Comunale di svolgere un importante lavoro di ricognizione su tutte le utenze presenti sul territorio e quindi contemporaneamente verrà portata avanti un'azione di lotta e contrasto all'elusione e all'evasione fiscale per quanto riguarda la tassa sui rifiuti.

In generale possiamo dire che la raccolta dei rifiuti porta a porta sarà un cambiamento radicale per tutta la comunità santacrocese. Si chiederà ai cittadini di impegnarsi attivamente in quello che consideriamo un importante dovere civico che è la salvaguardia dell'ambiente, e in questo caso specifico, contribuire ad una gestione corretta e migliore dei rifiuti.
L'Amministrazione farà la sua parte per rendere questo compito chiaro e per eliminare tutte le difficoltà che potrebbero presentarsi nella fase di cambiamento.

Cruciale sarà la campagna di sensibilizzazione ed informazione. L'amministrazione, con il contributo dell'azienda Geofor, e con le associazioni di volontariato del territorio, attiveranno tutte le modalità di comunicazione ritenute utili a raggiungere tutta la popolazione.

Con questi presupposti siamo convinti che questo cambiamento sarà ben accolto dalle famiglie e dalle imprese e confidiamo nella loro massima collaborazione, elemento fondamentale per il successo di questo nuovo servizio, considerando che la tutela dell'ambiente sia un obiettivo da perseguire tutti insieme.

Il Sindaco
OSVALDO CIAPONI

L'Assessore all'ambiente

GIULIA DEIDDA

 

Santa Croce sull'Arno, 22 aprile 2011