TORNA ALLA VERSIONE GRAFICA

COMUNE DI SANTA CROCE


lòdfgLorem ipsum dolor sit amet Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Vivamus tincidunt. Curabitur orci. Donec in diam at tellus vestibulum blandit. In a est at arcu malesuada venenatis. Pellentesque mattis felis a ipsum. Nam vel felis non dui vestibulum egestas. Donec nec ipsum. Vivamus luctus dui id leo. Nulla facilisi. Proin eu est. Etiam vulputate aliquam lacus. Vestibulum nec tortor. Integer neque nunc, venenatis quis, laoreet in, tincidunt sed, lorem. Pellentesque mattis felis a ipsum. Nam vel felis non dui vestibulum egestas. Donec nec ipsum. Vivamus

CONTENUTI

Comune di Santa Croce

Inaugurazione Canile sanitario comunale - 12 febbraio 2011 ore 10,30



Inaugurazione

CANILE SANITARIO COMUNALE

12 febbraio 2011 ore 10,30 -via di Pelle (Stadio L.Masini)

La cittadinanza è inviatata a partecipare.

Comunicato stampa
Due importanti appuntamenti in materia di tutela degli animali

Due importanti appuntamenti in materia di tutela degli animali caratterizzeranno questo fine settimana a Santa Croce sull'Arno.
Nella seduta di domani 10 febbraio il Consiglio Comunale è chiamato, tra l'altro, ad approvare il Regolamento comunale per la tutela degli animali.
Si tratta di un articolato complesso di norme (ben 38 articoli) che, in attuazione di quanto previsto dalle leggi nazionali in materia e dei principi riportati nella "carta dei diritti degli animali" approvata alcuni anni fa dall'Unesco, punta a far sì che, nel territorio comunale, ai nostri amici a quattro zampe venga assicurata, oltre alla necessaria protezione in termini di tutela delle loro condizioni di vita da un punto di vista igienico-sanitario, una sempre più maggiore attenzione a quelle che sono le loro esigenze biologiche, le loro caratteristiche comportamentali e, in generale, al loro benessere inteso in senso lato.
Da qui tutta una serie di norme particolari riguardanti vecchi e nuovi divieti sanzionati anche penalmente (di abbandono, di maltrattamenti, di soppressione immotivata, di utilizzazione per finalità vietate dalla legge o dal regolamento, degli animali) ma che disciplinano anche, ad esempio, le modalità di detenzione (per un periodo non superiore alle otto ore giornaliere) dei cani alla catena (quanto questa deve esse lunga, come deve essere ancorata, ecc.), gli accorgimenti che devono essere rispettati per la loro conduzione all'aperto o per il trasporto sia sulle auto private che sui mezzi pubblici, nonché le modalità di tenuta dei tanti altri animali d'affezione che vivono nelle nostre case (gatti, conigli da compagnia, roditori domestici, furetti, pesci, uccellini, ecc.).
Un capitolo particolare è poi dedicato alla disciplina delle attività commerciali ed economiche che hanno per oggetto gli animali ed un altro alla tutela che deve comunque essere assicurata alle cosiddette colonie feline e più in generale a tutte le specie di animali (autoctoni, selvatici, migratori, ecc.) che si trovano a vivere sul territorio comunale.

L'altro appuntamento è costituito dall'inaugurazione, sabato prossimo alle ore 10,30, del rinnovato canile sanitario comunale.
In attuazione di un preciso impegno programmatico di questa Giunta, grazie ad un investimento di circa 40.000 euro, finanziato quasi per la metà dalla Regione Toscana, nelle scorse settimane sono stati completati i lavori di adeguamento alle norme di legge e di parziale ampliamento della storica struttura di Via di Pelle (vicino allo stadio di calcio L. Masini) che è ora è in grado di accogliere, in condizioni idonee, fino ad un massimo di 12 cani o gatti trovati abbandonati, in attesa del loro trasferimento in un canile di lunga permanenza o, più preferibilmente, della loro adozione da parte delle famiglie santacrocesi.
Nelle intenzioni di questa Amministrazione il canile deve infatti diventare sempre più l'elemento catalizzatore di un rinnovato e maggiore impegno collettivo contro il randagismo canino e gattile.
Un impegno da portare avanti sia con una lotta senza quartiere contro tutte le forme di abbandono degli animali (da qui la necessità e l'utilità del regolamento comunale), sia di politiche attive per incentivare l'adozione dei cani e gatti abbandonati.
A questa finalità abbiamo voluto che rispondesse anche il nuovo nome del canile ("voglia di casa") e il logo che lo contraddistinguerà d'ora in avanti che è stato scelto grazie ad un concorso al quale hanno partecipato oltre 200 alunni delle nostre scuole, ai quali verrà consegnato un attestato ricordo, nel corso della cerimonia di inaugurazione di sabato durante la quale verranno esposti anche tutti i loro elaborati.
Proprio l'interesse dimostrato da questi giovanissimi cittadini, ci conferma che in questa battaglia di civiltà a tutele dei nostri compaesani animali, oltre al ricorso, quando necessario, agli interventi repressivi, sarà decisivo il livello di coinvolgimento dei settori più diversi della realtà santacrocese a partire da quelle associazioni di amici degli animali a cui continuerà ad essere affidata la gestione del canile e che in questi mesi hanno continuamente supportato, con consigli e suggerimenti utilissimi di cui li voglio ringraziare pubblicamente anche in questa occasione, l'operato di questa Amministrazione.

L'ASSESSORE ALL'AMBIENTE
E AL BENESSERE ANIMALE
(Giulia Deidda)

 

Santa Croce sull'Arno, 9 febbraio 2011

 



 
Inaugurazione canile sanitario

 

Altre News