TORNA ALLA VERSIONE GRAFICA

COMUNE DI SANTA CROCE


lòdfgLorem ipsum dolor sit amet Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Vivamus tincidunt. Curabitur orci. Donec in diam at tellus vestibulum blandit. In a est at arcu malesuada venenatis. Pellentesque mattis felis a ipsum. Nam vel felis non dui vestibulum egestas. Donec nec ipsum. Vivamus luctus dui id leo. Nulla facilisi. Proin eu est. Etiam vulputate aliquam lacus. Vestibulum nec tortor. Integer neque nunc, venenatis quis, laoreet in, tincidunt sed, lorem. Pellentesque mattis felis a ipsum. Nam vel felis non dui vestibulum egestas. Donec nec ipsum. Vivamus

CONTENUTI

Comune di Santa Croce

Una piccola,cerimonia per ringraziare tutti coloro che hanno "dato una mano" in occasione della nevicata



COMUNICATO STAMPA

Una piccola,cerimonia per ringraziare tutti coloro che hanno "dato una mano" in occasione della nevicata

Domani martedì 28 dicembre, con una piccola cerimonia che si svolgerà alle ore 18,30 nella sala consiliare del Comune, l'Amministrazione Comunale ringrazierà pubblicamente le circa 90 persone che "hanno dato una mano", a vario titolo, in occasione della nevicata del 17 dicembre.
In particolare sono 24 dipendenti comunali, 2 giovani del servizio civile, 7 dipendenti di ditte che lavorano abitualmente per il Comune, 35 volontari della Misericordia e della Pubblica Assistenza, 8 volontari per così dire "sciolti", i militari della locale Stazione dei Carabinieri, ai quali vanno aggiunti di titolari delle 8 concerie che fornirono gli oltre 300 quintali di sale sparso, nelle 30 ore in cui restarono in funzione i mezzi spalaneve e spargisale, nelle vie del Comune ed infine i 10, tra assessori e consiglieri comunali, che in quei giorni si resero disponibili per le mansioni più diverse.
Tra questi ultimi va citato Stefano Giannotti, il capogruppo del "Centrodestra per Santa Croce": così come, abitualmente, non si tira mai indietro quando c'è da polemizzare, anche duramente, con gli amministratori e la maggioranza che guida il Comune, con altrettanta sollecitudine si mise a disposizione della Giunta per tutta la durata dell'emergenza, dimostrando si può essere al tempo stesso uomini di parte e uomini delle istituzioni, basta avere l'intelligenza per capire quando è il momento di polemizzare e quando quello di remare, tutti, nella stessa direzione.

Ma in quei giorni furono davvero tante le persone che, in una situazione in cui tutti potevano invocare una scusa per rimanere nel caldo delle proprie case, hanno invece risposto con la massima disponibilità alla nostra richiesta di aiuto, anche se fatta nelle ore e nei momenti più strani: pensiamo ai titolari delle concerie (alcune anche non di Santa Croce) che, anche il sabato e la domenica, ci hanno messo a disposizione tutto il sale che avevano in azienda senza, nella maggioranza dei casi, volerlo neppure riscuotere, oppure a tutti coloro che resero possibile l'intervento del tuto sttraordinario e per di più "extra Comune" che ci fu richiesto nella tarda serata di venerdì.
Intorno alle 19,45 ci chiamò infatti il Prefetto per chiederci se eravamo in grado di portare, con la massima rapidità possibile, coperte, bevande calde e altri generi di conforto agli automobilisti bloccati da ore sulla superstrada.
Ebbene, utilizzando la cucina della nostra casa di riposo, grazie alla disponibilità delle dipendenti della cooperativa che l'ha in gestione, ad alcuni nostri dipendenti e ad alcuni volontari "raccattati" in maniera estemporanea, già alle 21,15 eravamo in grado di iniziare, tramite la Misericordia e la Pubblica Assistenza, la distribuzione, nel tratto da Montopoli a Pontedera, di un'ottantina di coperte, non meno di 250 litri di té caldo, oltre a biscotti, panettoni e quant'altro fu possibile reperire nella struttura.
Tutte queste persone, come a quelle che già poche ore dopo la fine della nevicata hanno reso percorribili anche senza catene le principali strade del Comune, vogliamo ringraziarle, a nome dell'intera comunità santacrocese, una per una, consegnando loro un piccolo attestato in ricordo di quello che hanno fatto
E questo sarà anche il modo migliore per rispondere alle solite, stupide, polemiche che non sono mancate anche in questa circostanza.

L'ASSESSORE ALLA PROTEZIONE CIVILE IL SINDACO
(Piero Conservi) (Osvaldo Ciaponi)

Santa Croce sull'Arno, 27 dicembre 2010



 

Altre News