Esplora contenuti correlati

Inaugurata la Casa delle Associazioni

26 Marzo 2022

Uno spazio condiviso, una vera e propria “casa” per le associazioni santacrocesi ha aperto le sue porte sabato 26 marzo 2022.

In pieno centro storico, in corso Mazzini al civico 68, la Casa delle Associazioni, realizzata con il contributo di Santa Croce Pubblici Servizi grazie al quale è stato ristrutturato un fondo già di proprietà dell’Amministrazione Comunale, ospiterà nei suoi locali le realtà associative che ne hanno fatto richiesta. Lo spazio è stato concepito perché potesse offrire alle associazioni sia spazi ad uso ufficio, sia spazi più grandi dove poter svolgere assemblee e attività anche rivolte alla cittadinanza. Il tutto secondo la logica della condivisione, per cui nessuna associazione avrà spazi esclusivi. Al momento le associazioni che avranno le chiavi della Casa delle Associazioni sono sette e sono quelle che hanno risposto al bando che è stato pubblicato nei mesi scorsi; altre potranno aggiungersi se ne faranno richiesta. L’utilizzo della sede avverrà attraverso un calendario condiviso che seguirà le esigenze specifiche di ogni associazione.

“Sarà un luogo vivo che ci auguriamo possa avviare anche delle collaborazioni tra le associazioni che lo frequenteranno” dichiara la sindaca Giulia Deidda. “Con questo spazio da una parte permettiamo a tutte le nostre realtà associative di avere locali adeguati dove riunirsi e svolgere le proprie attività; dall’altra mettiamo a disposizione strumenti condivisi che arricchiscono tutti senza appesantire nessuno. Credo che ci fosse un gran bisogno di questa Casa, infatti era uno dei nostri impegni presi prima di questo secondo mandato, e mantenerlo è oggi una grande soddisfazione. Specialmente dopo due anni di chiusure e restrizioni, aprire delle porte è concretamente e simbolicamente incoraggiante. Il valore di averla realizzata proprio qui è quello di tornare ad aprire un luogo che storicamente ha sempre contenuto uffici e servizi comunali e che da qualche anno era chiuso. Questa trasformazione è stata l’occasione per rinnovare i locali e fare una manutenzione straordinaria importante, grazie al contributo della Santa Croce Pubblici Servizi, la nostra azienda pubblica che gestisce le Farmacie Comunali. Aver impiegato gli introiti delle Farmacie Comunali per realizzare un bene a servizio di tutta la comunità credo che sia, inoltre, un valore aggiunto e un punto concreto e qualificante della mission che, necessariamente, una gestione pubblica di attività come le farmacie è giusto che abbia; per questo ringrazio l’attuale amministratore unico Massimo Parentini, e quello precedente Filippo Dami, con il quale il progetto era stato iniziato”, conclude.

Questo spazio, nei prossimi mesi, sarà la sede, inoltre, di un servizio comunale da poco reintegrato nelle attività gestite direttamente dall’ente. Si tratta dell’ufficio tributi, che per molti anni era stato gestito da S.e.pi. Spa e che adesso, reintegrato, troverà sede nel centro storico. Una scelta che si inserisce nel percorso di valorizzazione del centro storico e che si aggiunge ad altre scelte politiche effettuate in questi anni.

Santa Croce sull’Arno, 26 marzo 2022
Fonte: Ufficio Comunicazione Comune di Santa Croce sull’Arno

Condividi: